Attenzione: tutte le pagine prevedono un titolo iniziale di livello 1. Per una lettura ordinata, a ogni nuova pagina è preferibile accedere al titolo.

Pulsanti di uso generale: Indice generale Home Informazioni e credits Help Uscita

Analisi grammaticale e analisi sintattica


Tipo Learning Object
exercise

Materia
Italiano

Argomenti
Forma e funzione delle parti del discorso
Morfologia e sintassi della frase semplice
Sintassi della frase complessa

Obiettivi
Distinguere forma e funzione delle parti del discorso
Riconoscere la differenza tra morfologia e sintassi
Individuare le caratteristiche dei tre tipi di analisi

Prerequisiti
Le parti del discorso, i meccanismi di flessione delle parole e della coniugazione verbale
La struttura della frase semplice e del periodo

Vai alla pagina successiva

Attenzione: per sfruttare le funzioni avanzate del corso è necessario abilitare Javascript sul browser.

Quale tipo di analisi?

Se, analizzando la frase 'Valentina ha la febbre', definisci Valentina il soggetto,
stai facendo:

valentina ha la febbre




Avanti

Quale definizione?

Se fai l'analisi grammaticale della frase 'Marco è il mio amico
più caro', come definisci la parola Marco?

amici




Avanti

Quale tipo di analisi?

Se, analizzando la frase 'Io so che sei un campione', definisci 'Io so' come
proposizione principale, stai facendo:



Avanti

Quale tipo di analisi?

Se fai l'analisi logica della frase 'Ho letto il primo libro di Harry Potter',
come definisci 'Ho letto'?

bambina dietro un libro




Avanti

Quale definizione?

Se fai l'analisi del periodo: L'ho aspettato a lungo, quindi sono andato via,
come definisci 'quindi sono andato via'?



Avanti

Cruciverba grammaticale

Avanti

Attenzione: per visualizzare il cruciverba � necessario abilitare Javascript sul browser.

Impressioni di viaggio

Nel testo seguente qualcuno si è divertito a inserire parole proprie della
sintassi, giocando sull'ambiguità di significato e sulla somiglianza
di suono. Sai trovarle?

reporter

periodi!" dicono gli anziani, scuotendo la testa.

Avanti

I campi della morfologia e della sintassi

ragazza con libro in mano

ragazza con libro in mano 

La glossariomorfologia studia la struttura delle parole e le varie forme (approfondimentoForma e funzione) che esse assumono, in  base alle caratteristiche grammaticali, come:

  • numero
  • genere
  • modo
  • tempo
  • persona, ecc.

La glossariosintassi analizza la funzione
(approfondimentoForma e funzione) e la relazione tra:

L'analisi morfologica è detta comunemente "analisi grammaticale"
La sintassi della frase semplice è detta "analisi logica"
La sintassi della frase complessa è detta "analisi del periodo".

Indietro Avanti

Che cos'è l'analisi grammaticale

Anna è partita ieri

Anna è partita ieri 

L'analisi grammaticale della frase "Anna è partita ieri" è:

  1. Anna: nome proprio di persona, femminile
  2. è partita: voce del verbo partire, intransitivo, della terza coniugazione, di modo indicativo, tempo passato prossimo, terza persona singolare
  3. ieri: avverbio di tempo

L'analisi grammaticale riconosce a quali parti del discorso appartengono le parole di un testo e ne descrive tutte le caratteristiche di forma (approfondimentoCome fare l'analisi grammaticale), senza curarsi della loro funzione nella frase
(approfondimentoForma e funzione).

Indietro Avanti

Che cos'è l'analisi logica

Stazione ferroviaria

Stazione ferroviaria 

L'analisi logica della frase "Anna è partita ieri" è:

  1. Anna: soggetto
  2. è partita: predicato verbale
  3. ieri: complemento di tempo


Nell'analisi logica si definiscono le funzioni (approfondimentoCome fare l'analisi logica) che le parole svolgono nella frase semplice  (approfondimentoLa frase semplice), senza descriverne la forma (approfondimentoForma e funzione).

Indietro Avanti

Che cos'è l'analisi del periodo

Luca dorme

Luca dorme 

L'analisi del periodo della frase "Lucia dorme perché è stanca" è:

  1. Lucia dorme: proposizione principale
  2. perché è stanca: proposizione subordinata di I° grado, causale

Fare l'analisi del periodo significa:

Indietro Avanti

Cosa hai imparato?

Luca dorme

La morfologia si occupa della forma delle parole, la sintassi si occupa della funzione
che esse svolgono nella frase. L'analisi morfologica è detta analisi grammaticale.
L'analisi sintattica è distinta in:

  • analisi logica
  • analisi del periodo

L'analisi grammaticale classifica le parole in categorie chiamate "parti del discorso"
e ne descrive le caratteristiche grammaticali.
L'analisi logica si occupa della funzione e dei legami che corrono tra i sintagmi 
nella frase semplice.
L'analisi del periodo si occupa della funzione delle proposizioni nella frase
complessa e dei rapporti di coordinazione e subordinazione che legano le proposizioni.

Parole nuove
glossarioMorfologia
glossarioSintassi
glossarioSintagma
glossarioCoordinazione
glossarioSubordinazione

Indietro Avanti

Forma e funzione

immagine descritta nel testo con luna, albero verde e fuoco 

Può sembrare astratto sentir parlare di forma e funzione degli elementi di uno stesso insieme, come una frase. Perché, infatti, una stessa cosa dovrebbe essere descritta in due modi differenti? Gli elementi che fanno parte dell'immagine possono essere descritti in tanti modi:

1. Prima descrizione:

  • luna bianca, molto grande
  • albero verde alto circa 2 metri, decorato con palle colorate
  • camino con fuoco acceso

2. seconda descrizione:

  • vi sono due indicatori di tempo, la luna e l'albero. Che cosa segnalano?
    • la luna: è notte
    • l'albero addobbato: è Natale
    • Il fuoco nel camino comunica un "modo": come si sta in quell'ambiente: bene, al calduccio, nell'intimità della famiglia

Ognuna delle due descrizioni è corretta, anche se differente. Si tratta solo di punti di vista diversi. Allo stesso modo, l'analisi grammaticale descrive gli elementi della frase, isolatamente, l'analisi logica invece, ne studia la funzione nella frase.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Come fare l'analisi grammaticale

L'analisi grammaticale di una frase o di un periodo si fa parola per parola:

  1. si classifica ogni parte come: articolo, nome, aggettivo, pronome, verbo, avverbio, preposizione, congiunzione, interiezione (nove parti del discorso)
  2. si descrivono tutte le caratteristiche grammaticali: genere, numero, modo, tempo, persona

Un consiglio pratico è quello di incolonnare le parole e analizzarne una per riga.

Attenzione! Le forme composte dei verbi (come "avrà visto", "è stato richiesto"), si considerano come un'unica parola.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Come fare l'analisi logica

Per fare l'analisi logica di una frase semplice si deve:

  1. scomporre la frase in unità sintattiche o sintagmi
  2. analizzare la funzione di ogni sintagma nella frase: soggetto, predicato, complemento, attributo, apposizione

Attenzione! Le parole non devono essere considerate isolatamente, ma:

  • gli articoli e le preposizioni vanno insieme al nome ("la casa", "per la strada")
  • le voci verbali composte (come "avrà letto", "è stato visto"), i verbi fraseologici e i verbi servili + l'infinito dei verbi da essi introdotti (come "sto per arrivare", "finì di parlare", "posso andare", "dovete scendere") sono un unico sintagma
  • le locuzioni avverbiali (come "di tanto in tanto", "a poco a poco") si considerano come un unico sintagma

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Frase o proposizione?

I termini frase e proposizione vengono generalmente usati come sinonimi, anche se i grammatici tendono a distinguerli:

- la proposizione è l'unità sintattica che contiene un glossariopredicato
- la frase semplice e quella complessa si differenziano per il numero di proposizioni che contengono:

  • la frase semplice è formata da una sola proposizione indipendente
  • la frase complessa è formata da due o più proposizioni, che assumono differenti funzioni:
    • proposizioni principali: sono indipendenti e dotate di un significato compiuto
    • proposizioni coordinate: sono tra loro in relazione "di parità"; ogni coordinata è autonoma
    • proposizioni subordinate: dipendono da un'altra proposizione. Quest'ultima, la frase complessa, è detta anche periodo.

Osserva questi esempi:

  1. Piero ha cambiato casa (frase semplice o proposizione principale) 
  2. Piero ha cambiato casa: ha affittato la sua monocamera (proposizioni coordinate)
  3. Piero ha cambiato casa, dopo aver affittato la sua monocamera ("Piero ha cambiato casa" proposizione principale, "dopo aver affittato la sua monocamera" proposizione subordinata).

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

La frase semplice

Ecco due esempi di frase semplice:
1. Maria canta
2. Maria è allegra

In una frase semplice generalmente si trovano almeno due elementi o sintagmi:

  • il soggetto (Maria)
  • il predicato (canta, predicato verbale; è allegra, predicato nominale).

Oltre a questi due, essenziali perché la frase abbia un senso, generalmente la frase semplice contiene anche altri sintagmi, facoltativi, che arricchiscono la frase di informazioni:

"Mia cugina Maria è sempre allegra insieme agli amici".

Si tratta di:

  • complementi (sempre, complemento di tempo; insieme agli amici, complemento di compagnia)
  • attributi (mia)
  • apposizioni (cugina).

Ricordate che una frase semplice contiene un solo predicato.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

La frase complessa o periodo

La frase complessa contiene due o più predicati. Osserva le seguenti frasi:

  1. Maria canta sempre
  2. Maria canta sempre / quando è allegra

La prima è una frase semplice, la seconda è una frase complessa o periodo. Infatti:

  1. nella prima frase è presente un solo predicato (canta)
  2. nella seconda frase ci sono due predicati (canta, è allegra)

 In altre parole, la prima frase è formata da una proposizione, la seconda da due proposizioni.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Morfologia

La parola morfologia deriva dai termini greci:

  • morphé (= forma) + logia (=discorso)

quindi il suo significato è "trattazione delle forme".

La morfologia, infatti, studia la forma delle parole nel discorso.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Sintassi

La parola sintassi deriva dal greco syntaksis, che significa "sistemazione insieme".

Essa studia infatti il modo e le norme secondo cui le unità della frase o del periodo si combinano insieme.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Sintagma

La parola sintagma deriva dal greco syntagma = "composizione". 

Essa significa "insieme di due o più elementi linguistici che formano una unità in una frase" (Ad esempio, sono sintagmi: "una ragazza", "stava camminando", "per la strada").

Ricordate: il plurale di sintagma è sintagmi (come "tema-temi", "problema-problemi", "clima-climi").

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Coordinazione

Il termine coordinazione deriva dal latino coordinatio, composto dal prefisso co (= uguale, equivalente) + ordinatio (= sistemazione). Significa "mettere sullo stesso piano".

Ad esempio: Fa freddo e nevica da giorni

Una proposizione si dice coordinata ad un'altra, quando ha pari valore nella frase e non ha con l'altra un rapporto di dipendenza. Anche se la proposizione "nevica da giorni" stesse da sola, avrebbe un significato compiuto.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Subordinazione

Il termine subordinazione deriva dal latino subordinatio, composto da sub (= sotto) + ordinatio (= sistemazione). Significa "sottomissione". In altre parole, subordinare significa "stabilire un rapporto di dipendenza".

Non posso uscire = proposizione principale
perché piove a dirotto = proposizione subordinata di I° grado alla principale, di tipo causale.

Una proposizione si dice subordinata quando non può stare da sola, ma si appoggia a un'altra proposizione, dalla quale dipende.

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Predicato

Il predicato è l'elemento della proposizione che dice qualcosa del soggetto.
Generalmente è un verbo: mangio, andrete (predicato verbale);
a volte è formato da una voce del verbo "essere", unita ad una determinazione: è caldo, è meglio (predicato nominale).

Predicato deriva dal latino praedicatum (= ciò che viene detto, affermato).

Principali funzioni: Torna dall'approfondimento Fine dell'approfondimento. Per riascoltarlo torna al titolo.

Esprimi le tue considerazioni

immagine descritta nel testo con luna, albero verde e fuoco

Indietro

Attenzione: per inviare commenti è necessario abilitare Javascript sul browser.

Riepilogo



Confermi l'uscita da questa sessione di lavoro?

Principali funzioni: Torna indietro

Per confermare l'uscita dal corso chiudi la finestra del browser o digita Alt-F4. Fine della pagina di uscita dal corso. Per riascoltarla torna al titolo.

Istruzioni per l'uso

I comandi di navigazione

Questo corso ha una struttura sequenziale che permette di seguire facilmente il flusso di informazioni multimediali (testi, immagini, filmati, animazioni) e prove di verifica con pochissimi comandi.


Pulsante 'Indietro' Pulsante 'Avanti' I pulsanti "Indietro" e "Avanti" e consentono di scorrere le pagine. Se il pulsante "Avanti" non è visibile, a meno che non si tratti dell'ultima pagina, nella schermata ci sono certamente indicazioni su come proseguire.
Da alcune pagine, tramite collegamenti ipertestuali, si possono raggiungere voci di glossario e altri documenti di approfondimento. Questi collegamenti sono preceduti da piccole icone come queste: Icona degli Approfondimenti e Icona del glossario.


Pulsante 'Home' Il pulsante "Home" consente di raggiungere direttamente la pagina iniziale ("home page"), che contiene una scheda sintetica del corso.


Pulsante 'Indice' Il pulsante "Indice" consente di raggiungere direttamente l'indice del corso. Da qui può essere possibile accedere alle diverse pagine.
Un segno di spunta compare accanto a ogni pagina visitata Segno di spunta.


Pulsante 'Help' Il pulsante "Help" consente di accedere alla pagina delle istruzioni (questa!), che contiene indicazioni sulle diverse funzioni e sui comandi.


Pulsante 'Informazioni' Il pulsante "Informazioni" consente di accedere alla pagina con informazioni sugli autori. Equivale ai titoli di coda di un film (credits).


Pulsante 'Torna' Il pulsante "Torna" serve a tornare indietro. Il suo funzionamento è differente a seconda dei casi:
  • Nelle pagine di Help, di Informazione, di Glossario o negli altri Approfondimenti, torna alla pagina chiamante.
  • Nelle pagine con contenuti teorici, torna all'ultimo test effettuato o alla pagina di riepilogo.

I comandi per le esercitazioni e i test


Pulsante 'Verifica' Il pulsante "Verifica" permette di controllare l'esito di un test e di assegnare i relativi punteggi.
Senza premere questo pulsante, il test non è considerato valido.


Pulsante 'Studia' Il pulsante "Studia" (o "Vai a vedere") permette di collegare un test alle pagine che contengono le necessarie conoscenze teoriche.
Dopo un errore, l'accesso a queste pagine può essere reso obbligatorio: è un modo per facilitare la prosecuzione dell'attività.
In molti casi, la pagina collegata da questo pulsante varia a seconda dell'errore commesso (se sono stati commessi più errori, il sistema tiene conto del primo).
Pulsante 'Soluzione' Il pulsante "Soluzione" permette di conoscere le soluzioni dei test.
Accanto a ciascuna risposta compare una delle icone: Risposta esatta o Risposta errata.
Sfiorando col puntatore del mouse questa icona è possibile conoscere la risposta esatta.
Attenzione: il pulsante "Soluzione" compare solo dopo alcuni tentativi di risposta. Vedere le soluzioni è facoltativo, ma (naturalmente) una volta visualizzate non sarà più possibile rispondere nella stessa sessione.
Visualizzando la soluzione, inoltre, i punti previsti per quel test vengono sottratti.

I comandi per gestire l'interfaccia e la multimedialità


Pulsante 'Ingrandisci' Pulsante 'Rimpicciolisci' I pulsanti "Ingrandisci" e "Rimpicciolisci" permettono di modificare a piacere le dimensioni dei caratteri del testo.
Senza limiti.


Pulsante 'Zoom' Il pulsante "Zoom" permette di scegliere tra due possibili dimensioni della schermata, per adattarle a quelle del monitor.
Il pulsante è attivo solo all'inizio del corso, fino a quando non si comincia a navigare per le diverse pagine.


Pulsante suono 'On' Pulsante 'Off' Il pulsanti "Attiva/disattiva audio, video e animazioni" permettono di attivare o disabilitare tutti i contenuti multimediali: suoni, filmati, animazioni Flash, ecc.
Tuttavia, alcuni brevi suoni particolarmente importanti (quelli che accompagnano i messaggi) sono sempre abilitati.

Le funzioni per l 'accessibilità


Oltre agli accorgimenti previsti dalla normativa vigente (legge 4 del 2004), sono presenti molte funzioni per facilitare al massimo l'accessibilità dei contenuti.
In particolare:
  • Per ogni pagina è sempre presente, anche quando non è visibile, un titolo di primo livello che consente di tornare velocemente a inizio pagina attraverso i comandi del lettore di schermo.
  • Sono presenti comandi nascosti per disattivare fin dall'inizio i componenti audio, video e le animazioni che potrebbero interferire con i lettori di schermo.
  • Anche quando sono disabilitati, i contenuti multimediali si possono attivare, pagina per pagina, con comandi nascosti che permettono di procedere solo dopo aver terminato l'esplorazione della pagina.
  • I pulsanti di navigazione sono replicati da comandi nascosti attivi nelle diverse pagine.
  • Per le pagine il cui contenuto essenziale è costituito da animazioni interattive (come i test che prevedono il trascinamento di oggetti, chiamati anche "drag and drop"), il sistema passa automaticamente alle pagine alternative se verifica che i contenuti multimediali sono disabilitati o se non è installato il plugin Flash.

Principali funzioni: Torna indietro Fine dell'help. Per riascoltarlo torna al titolo.

Credits

Licenza d'uso

Il presente Learning Object (LO) è di proprietà di Garamond Srl ed è concesso in licenza d'uso esclusivo al legittimo titolare, da intendersi come il singolo alunno della scuola selezionata dal Ministero della Pubblica Istruzione per il Progetto DIGI Scuola, per il quale la stessa scuola ha effettuato l'acquisto di una singola licenza, alle condizioni definite nel "Marketplace" della piattaforma web DIGI Scuola.

Il titolare della licenza d'uso, così come sopra definito, ha facoltà di eseguirlo online nella "Piattaforma di fruizione" della piattaforma web DIGI Scuola, disponendo della sua fruizione senza alcun vincolo di tempo, di sessioni di studio o di sede di esecuzione domestica, scolastica o di altro tipo.

Il titolare della licenza d'uso ha anche la facoltà di scaricare il presente LO sul proprio computer o di eseguirlo - online e offline - su di esso o su altre piattaforme della scuola che ha acquistato la regolare licenza, registrandosi sul sito web di Garamond "Curriculum Digitale" (http://www.curriculumdigitale.it).

Produzione editoriale
Garamond Editoria e Formazione - Roma

Hanno collaborato

Progettazione didattica
Vindice Deplano

Ideazione e produzione storyboard e testi
Paola Pippia

Coordinamento disciplinare
Rita Manzoni

Redazione
Paola Ricci e Paolo Pomes (coordinamento), Katia Azzinari, Claudio Bafera, Mimma Basile, Martina Quadrino, Stefano Tura

Progettazione e realizzazione grafica
Cristiana Giovannini

Animazioni
Elisistemi S.r.l.(coordinamento)

Audio, musiche ed effetti sonori
Luca De Carlo, Gio Gio' Rapattoni, Loquendo TTS (voce)

Principali funzioni: Torna indietro Fine dei credits. Per riascoltarli torna al titolo.

Indice generale

1 Quale tipo di analisi?
2 Quale definizione?
3 Quale tipo di analisi?
4 Quale tipo di analisi?
5 Quale definizione?
6 Cruciverba grammaticale
7 Impressioni di viaggio
8 I campi della morfologia e della sintassi
9 Che cos'è l'analisi grammaticale
10 Che cos'è l'analisi logica
11 Che cos'è l'analisi del periodo
12 Cosa hai imparato?
13 Esprimi le tue considerazioni

Principali funzioni: Torna indietro Fine dell'indice generale. Per riascoltarlo torna al titolo.