Cos’è il Trading CFD e come investire online!

Il Trading CFD

Cos’è il Trading CFD

Il CFD, ossia Contract For Difference o Contratto per differenze, è una forma molto comune di fare Trading sui derivati. Il trading con i CFD permette di speculare sui prezzi in rialzo o in ribasso nei mercati finanziari internazionali, come, ad esempio, le Azioni, gli Indici, le Materie prime, le Valute e i Titoli di Stato.

Facendo Trading con i CFD è possibile negoziare al limite, e si può fare Trading sia al rialzo, o anche detto andare Long, ovvero acquistare, che al ribasso, o anche detto andare short, ovvero vendere, se si pensa che il suo valore diminuirà, con lo scopo di guadagnare dal movimento previsto del prezzo al ribasso.

Se la previsione si rivelerà corretta, si potrà ricomprare lo strumento a un prezzo più basso per ottenere un profitto, ma se invece la previsione si rivelerà sbagliata e il valore sale, si otterrà una perdita.

Il Trading con i CFD non prevede l’acquisto o la vendita dell’asset, come ad esempio un’azione, una valuta, ma è possibile acquistare o vendere diverse unità di un particolare prodotto se si penserà che il prezzo salirà o il prezzo scenderà. Per ogni punto per cui il prezzo dello strumento si muove in tuo favore, si otterranno multipli del numero di unità che si avrà venduto o acquistato. Per ogni punto, invece, per cui il prezzo si muove in tuo sfavore, si otterrà invece una perdita, che potrebbero oltrepassare il tuo investimento.

Registrandosi e quindi aprendo un Conto Reale, si avrà la possibilità di accedere ad una vasta gamma di prodotti e di strumenti di Trading con un Conto Reale, ma prima di iscriversi si raccomanda di assicurarsi di aver compreso appieno i rischi.

C’è anche l’opportunità di aprire un Conto Demo gratuito, con cui ci si potrà esercitare con soldi virtuali, senza così correre nessun rischio.

I CFD sono prodotti a leva, e questo sta a significare che è sufficiente depositare solo una piccola percentuale del valore totale della negoziazione per aprire una posizione, e questo tipo di attività è denominata negoziazione a margine, o requisito di margine. La negoziazione a margine permette di amplificare i profitti così come le perdite, poiché queste si basano sull’intero valore della posizione CFD, ovvero ciò significa che è possibile perdere più del capitale versato.

Con il Trading con i CFD è previsto il pagamento dello spread, o meglio della differenza tra il prezzo d’acquisto e il prezzo di vendita. Si entra in una negoziazione al prezzo d’acquisto e si esce al prezzo di vendita.

C’è anche la possibilità di attivare i dati di mercato, che serviranno per fare Trading, e in specifico per visualizzare i prezzi in tempo reale sui CFD Azionari.

E’ presente il pagamento di una commissione, che è applicabile solo alle Azioni. Le negoziazioni con i CFD prevedono una commissione al momento di apertura della negoziazione, così come alla chiusura.

E’ possibile proteggere il proprio portafoglio azionario facendo Trading con i CFD, se ad esempio, si ha già investito in un portafoglio di azioni fisiche con un altro broker, ma si pensa che le azioni potrebbero perdere valore sul breve termine. Vendendo le stesse azioni come CFD, si può provare ad ottenere un profitto dalla tendenza ribassista a breve termine per compensare qualsiasi perdita del proprio portafoglio esistente.

Questa è una strategia piuttosto diffusa tra gli investitori, specialmente nei mercati volatili.

Trading CFD con il Broker Markets.com

Il Broker Markets.com è attivo ormai nel mondo del Trading online da diversi anni, e rappresenta un punto di riferimento per i Trader che vogliono investire sui mercati finanziari grazie al Trading con i CFD.

Oltretutto per migliorare i propri servizi, ha anche acquisito diverse licenze che gli consentono di operare indistintamente in tutti i paesi Europei, e proprio per questo è un Broker regolamentato sia con la licenza CySEC e sia con la licenza FSB, ed è quindi un Broker sicuro e affidabile.

Il Broker Markets.com mette a disposizione dei suoi Trader un gran numero di asset con cui fare Trading Online.
Con Markets.com, è possibile usufruire della funzione “Segui il Trend Markets”, che permette di avere una visione più approfondita dei Trend dei Trader per ogni specifico asset.

Questa funzionalità consente di individuare opportunità di Trading, e quindi di iniziare ad investire con più fiducia e sentendosi più sicuri.
Gli spread sono molto competitivi rispetto a quelli offerti da altri Broker.

Un aspetto molto importante è che tutti i depositi dei vari Trader vengono custoditi in banche solide e sicure, in un account differente rispetto a quello del Broker.

Non resta altro che aprire un Conto Demo ed iniziare ad operare.

Dal momento che si è deciso di operare con questo Broker, si può inizialmente optare per aprire un Conto Demo, avendo così l’opportunità di esercitarsi senza utilizzare e rischiare i propri soldi, oltre che a poter provare le vostre strategie di Trading.

Per quanto riguarda il deposito iniziale, ovvero il deposito minimo per aprire un account di Trading, si aggira intorno ad un centinaio di euro.

I metodi di deposito accettati su Markets.com sono, ad esempio, la carta di credito, e il bonifico bancario, invece, i metodi di pagamento sono, ad esempio, giropay, instant Bank, e multibanco.

Il trading CFD con il Broker eToro

EToro è sia un Social Network e sia un Broker online, ma utilizza due distinte piattaforme.

Con il Social Network è possibile, ad esempio, entrare in contatto con la community, ed utilizzare la funzione del CopyTrader.

Una volta che ci si è registrati, e quindi si avrà aperto il conto, uno dei modi per aumentare il proprio capitale è quello di consigliare eToro, ed invitarli ad iscriversi, perché il Broker premia sia gli utenti e allo stesso modo anche i nuovi iscritti.

eToro da l’opportunità di esercitarsi su un conto virtuale, ovvero aprendo un Conto Demo, dove si potrà operare seguendo gli attuali andamenti del mercato, utilizzando tutte le reali funzionalità messe a disposizione dalla piattaforma. Ci si può esercitare per tutto il tempo che si desidera, acquisendo esperienza con i vari tool e sviluppando oltretutto anche la propria strategia di Trading, e si può passare al proprio conto reale in qualsiasi momento.

Si tratta di un Broker perfettamente legale che adempie ai regolamenti delle autorità finanziarie europee ed italiane.

L’importanza di un Conto Demo

Dal momento che si è scelto di operare nel Trading, sarà bene orientarsi su Broker che offrano diverse possibilità di conto. Soprattutto quando si parla di Trader neofiti, gli account base sono solitamente offerti a costi contenuti, per assicurare i Trader circa l’entità dei primi investimenti.

Per fare un buon Trading, infatti, non è obbligatorio investire tutti i propri capitali, ma si può operare con piccole cifre, in particolar modo quando si è ancora alle prime esperienze.

A seconda dei Broker, gli account si dividono in conti di tipo base, che possono essere aperti con poche centinaia di euro e conti avanzati, per i quali i costi di apertura possono aggirarsi anche intorno ai migliaia di euro, e poi esistono una serie di account intermedi, che offrono diverse possibilità di investimento e di strumenti, tra cui il Conto Demo.

Il Conto Demo è un modo per esercitarsi ad operare nel Trading, e rappresenta la scelta ideale anche per i Trader esperti che vogliono sperimentare nuove tecniche e nuove strategie.

Di solito si tratta di conti gratuiti, che vengono offerti dai Broker, per permettere ai Trader ad addentrarsi nel mondo del Trading. I Broker, spesso, forniscono ai propri clienti diverso materiale didattico che permette loro di imparare, dal punto di vista teorico, tutto quanto c’è da sapere sul glossario, sulle strategie e sulle tecniche, ed operando su un Conto Demo si ha la possibilità di mettere in pratica quanto si è imparato dalle lezioni e dai libri, senza rischiare di perdere i propri soldi.

Registrandosi ad un account Demo, infatti, si ha a disposizione una certa cifra di capitale virtuale che può essere utilizzato nel proprio Trading, imparando così come gestire i propri investimenti senza però incorrere in alcun rischio.

L’utilizzo dell’analisi tecnica

L’analisi tecnica è una disciplina che studia i movimenti dei prezzi di un determinato titolo o indice, affidandosi all’analisi grafica e all’analisi algoritmica con lo scopo di trovare un sistema per valutare la tendenza dei titoli e il mantenimento della stessa.

Chi segue l’approccio dell’analisi tecnica è stato definito in diversi modi, come ad esempio, analista tecnico, analista, tecnico, analista di mercato.

Ad oggi l’analisi tecnica non è più esclusivamente il tradizionale studio sistematico del grafico delle quotazioni, c’è un progressivo sviluppo di un diverso tipo di approccio, che potrebbe essere definito quantitativo, favorito dall’innovazione tecnologica.

L’analisi tecnica, in breve si può definire come lo studio dei movimenti dei prezzi.

Di per se prevedere il movimento dei prezzi è quasi impossibile, ma si possono trarre delle ipotesi, come, ad esempio, una direzione attesa o la continuazione della stessa, o la sua fine.

L’esperienza e l’intuito giocano un ruolo primario.

Dal momento che si decide di investire del denaro sui mercati, indipendentemente dagli strumenti e dai prodotti di investimento scelti, è fondamentale sapere come analizzare i mercati per determinare con la maggior precisione possibile la direzione che il valore di un attivo può più facilmente prendere, e mettere così in opera delle strategie di Trading efficaci.

Esistono due forme di analisi per i Trader, ovvero l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

In specifico l’analisi tecnica è un metodo che mira a prevedere le future tendenze degli attivi dei vari mercati finanziari, ed utilizza solo le visualizzazioni grafiche e i dati storici a disposizione.

I Trader che realizzano delle analisi tecniche lo fanno utilizzando degli indicatori matematici e statistici nonché gli indicatori grafici più diffusi. Utilizzano in seguito le conclusioni così ottenute per prendere delle decisioni ed aprire le loro posizioni. Gli indicatori più utilizzati per questo tipo di analisi si ritrovano espressi nei grafici in tempo reale. La loro interpretazione permette di sapere come il valore dell’attivo si comporterà a più breve od a più lungo termine. Permettono così di ottenere attraverso le tendenze dei segnali di vendita o di acquisto, altrimenti detti di ribasso o di rialzo.

Il vantaggio dell’analisi tecnica è quello di richiedere pochi dati di base per essere utilizzata, che come si è potuto già vedere, fa riferimento ai soli dati grafici storici dei valori.

Utilizzando dei punti precisi nel tempo e dei livelli chiaramente definiti, l’analisi tecnica permette di prevedere in maniera più incisiva i momenti più importanti, e quindi i migliori punti di entrata e di uscita dal mercato.

L’analisi tecnica non è un metodo infallibile, infatti, un evento inatteso, può venire a contraddire le conclusioni di un’analisi tecnica, anche se molto precisa. Si raccomanda, quindi, di tenere sempre sotto controllo le notizie che possono influenzare i corsi.

Per i Trader principianti approcciare l’analisi tecnica potrà risultare difficoltoso, ma studiando gli indicatori, si potranno poi utilizzare più facilmente i grafici per fare delle previsioni e prendere delle posizioni strategiche.

Gli indicatori servono a segnalare situazioni di ipercomprato ed ipervenduto; a segnalare divergenze rialziste e ribassiste; ed a fornire segnali operativi di entrata e uscita da una Trade.

You may also like
Forex robot
idee e consigli
Usare un Robot per il Forex Trading: Bluff o realta?
Forex trading investimento
Guide pratiche - idee e consigli
Investire e guadagnare con il Forex Trading: Guida utile!